Novena dell'Immacolata

Novena dell'Immacolata

Carissimi Consacrati, di seguito e per nove giorni vi inviamo spunti di riflessione per poter meditare la grandezza e la bellezza dell' Immacolata Vergine Maria alla luce dei Padri della Chiesa e di san Luigi Grignion di Montfort.
Buona Novena dell'Immacolata a tutti!

1 GIORNO

*
O nuvola tutta luce, che partoristi il Sole della giustizia, Gesù, datore della
luce e Dio: rischiara la mia anima che giace nella notte del peccato ed è fatta
cieca dall’oscuramento dei piaceri.
Alla corruzione ed alla caccia dei demoni, che sempre cercano astutamente di
rovinarmi, strappami tu, o Gestatrice di Dio, immacolata Signora,pronto aiuto
dei cristiani e sollievo dei tribolati.
Forza e canto di lode mi è il Signore, che dal tuo puro sangue hai generato, o
Pura. Supplicalo pertanto continuamente, o Vergine, che mantenga puro di
anima e corpo il tuo servo.
San Giovanni Damasceno (+749)
*
Ti trovi nell' infelice condizione di chi è in peccato? Invoca la divina Maria. Dille
Ave, che vuol dire: io ti saluto con profondissimo rispetto, o tu che sei senza
peccato e senza altri mali! Ella ti libererà dalla disgrazia dei tuoi peccati.
Sei nelle tenebre dell'ignoranza o dell'errore? Rivolgiti a Maria e dille Ave
Maria, che vuol dire: illuminata dai raggi del sole di giustizia. Ella ti farà
partecipe del suo splendore.
Hai smarrito la via del cielo? Ricorri a Maria che vuol dire: Stella del mare,
stella polare, guida della nostra navigazione in questo mondo. Ella ti condurrà
al porto dell'eterna salvezza.
(San Luigi Maria da Montfort – Segreto del Santo Rosario 57)
*
Preghiera a Maria:
Ti saluto, sicuro rifugio dei peccatori
e misericordiosa Regina!
Tu non respingi mai nessuno.
Per quanto peccatore mi getto ai tuoi piedi
e ti prego di ottenermi dal tuo amato Figlio Gesù
il pentimento e il perdono di ogni mio peccato
e insieme la divina Sapienza.


Ave Maria
*
Tota pulchra es Maria,
et macula originalis non es in te.
Tu gloria Ierusalem,
tu laetitia Israel,
tu honorificentia populi nostri,
tu advocata peccatorum.O Maria! O Maria!
Virgo prudentissima,
Mater clementissima,
ora pro nobis,
intercede pro nobis,
ad Dominum Iesum Christum.

2 GIORNO

*

O castissima, buonissima e misericordissima Signora, conforto dei cristiani, fervidissimo sollievo degli afflitti, prontissimo rifugio dei peccatori, non lasciarci orfani del tuo sostegno! Infatti, se saremo abbandonati da te, dove poi noi accorreremo? E che cosa poi avverrà di noi, o Madre di Dio tutta santa, respiro e vita dei cristiani? Infatti, come per natura il nostro corpo ha avuto il respirare come indizio della sua energia vitale, così anche il tuo santissimo nome – portato incessantemente sulla bocca dei tuoi servi in ogni occasione, luogo e modo – è, non dico testimonianza, ma causa di vita, di gioia, di aiuto. Possa tu proteggerci con le ali della tua bontà (cf. Sal 17, 8), difenderci con le tue intercessioni! Possa tu procurarci la vita eterna, o inviolata speranza dei cristiani!
San Germano di Costantinopoli (+ 730)

La specifica caratteristica della Santa Vergine è di condurci con sicurezza a Gesù Cristo, come quella di Gesù Cristo è di condurci con sicurezza all'eterno Padre. E non credano erroneamente le persone spirituali che Maria sia loro di impedimento per giungere all'unione divina. Sarebbe mai possibile, infatti, che colei che ha trovato grazia davanti a Dio per tutti in generale e per ciascuno in particolare, sia d'impedimento a un'anima nel trovare la grande grazia dell'unione con lui? Uno dei segni infallibili che si è guidati dallo spirito buono, sta nel fatto di essere molto devoti di Maria, di pensare spesso a lei e di parlarne sovente. È il pensiero di un santo, il quale aggiunge che, come il respiro è un segno sicuro che il corpo non è morto, così il pensiero frequente e l'invocazione amorosa di Maria sono un segno sicuro che l'anima non è morta a causa del peccato.
(San Luigi Maria da Montfort – Vera Devozione 164-166)

Preghiera a Maria:
Ti saluto, Maria, figlia prediletta del Padre.
Ti saluto, Maria, madre mirabile del Figlio
Ti saluto, Maria, sposa fedelissima dello Spirito Santo.
La tua anima sia oggi in me per magnificare il Signore,
il tuo spirito sia in me per esultare in Dio.
Vergine fedele, imprimiti come un sigillo d'amore nell'anima mia,
perché con te e in te io rimanga fedele a Dio.

Ave Maria...

Tota pulchra es Maria,
et macula originalis non es in te.
Tu gloria Ierusalem, tu laetitia Israel,
tu honorificentia populi nostri, tu advocata peccatorum.O Maria! O Maria!
Virgo prudentissima, Mater clementissima, ora pro nobis, intercede pro nobis, ad Dominum Iesum Christum.

3 GIORNO

*

Salve, tu che hai contenuto nella tua santa matrice verginale l’Incontenibile, tu per mezzo della quale la santa Trinità è glorificata e adorata in tutta la terra abitata, tu per mezzo della quale il cielo si rallegra, per te gli angeli e gli arcangeli esultano, per te i demoni sono messi in fuga, per te il diavolo tentatore è caduto dal cielo, per te la creazione caduta è ricondotta al cielo, per te tutta la creazione prigioniera del culto degli idoli è ritornata alla conoscenza della verità, per te il santo battesimo è dato ai credenti, per te è dato l’olio di esultanza, per te le chiese sono gremite su tutta la terra, per te i popoli sono condotti al pentimento e – perché dilungarmi? – per te il Figlio unico di Dio ha brillato come una luce per “rischiarare quelli che stanno nelle tenebre e nell’ombra della morte” (Lc 1, 79), per te i profeti hanno predetto l’avvenire, per te gli Apostoli predicano la salvezza alle nazioni, per te i morti risuscitano, per te i re regnano, per te la santa Trinità. Qual è l’uomo capace di celebrare la gloriosissima Maria? San Cirillo di Alessandria (+444)
L'Incomprensibile si è lasciato comprendere e contenere in modo perfetto dalla piccola Maria, senza perdere nulla della propria immensità; ed è ancora per mezzo della piccola Maria che noi dobbiamo lasciarci contenere e guidare in modo perfetto, senza alcuna riserva.
L'Inaccessibile si è avvicinato e si è unito strettamente, in modo perfetto e anche personalmente alla nostra umanità per mezzo di Maria, senza perdere nulla della propria maestà; ed è ancora per mezzo di Maria che noi dobbiamo avvicinarci a Dio e unirci strettamente alla sua Maestà in modo perfetto, senza temere di essere respinti.
(San Luigi Maria da Montfort – Vera Devozione 157)
Preghiera a Maria
Ti saluto, Maria,
Figlia prediletta dell'eterno Padre,
Madre ammirabile del Figlio,
Sposa fedele dello Spirito Santo.
Tempio vivo della Santissima Trinità.
Ascolta, o mia Sovrana, i sospiri di un cuore che desidera amarti e servirti fedelmente.
Non si dica che fra quanti a te ricorsero, io sia il primo a non essere esaudito!

Ave Maria...

Tota pulchra es Maria,
et macula originalis non es in te.
Tu gloria Ierusalem, tu laetitia Israel, tu honorificentia populi nostri, tu advocata peccatorum. O Maria! O Maria!
Virgo prudentissima, Mater clementissima,
ora pro nobis, intercede pro nobis, ad Dominum Iesum Christum.

4 GIORNO

*

Non tradisco la grazia di cui ebbi esperienza, o Maestro; non ignorerò la dignità a me toccata nel darti alla luce, per cui divento la Regina del mondo. Avendo portato in grembo te, Potente, io ho impero su tutti. Con la tua condiscendenza hai trasformato la mia miseria; ti sei umiliato (cf. Fil 2,8) e hai esaltato la mia stirpe. Rallegratevi con me ora, terra e cielo: io porto il vostro Creatore tra le braccia. O voi della terra, mettete fine alla vostra tristezza, contemplando la gioia sbocciata nel mio immacolato seno, quando mi sono sentita chiamare “Piena di grazia”.
San Romano il Melode (+ 560)
Maria ha ricevuto da Dio un grande potere sulle anime degli eletti. Ella infatti non potrebbe fissare in loro la sua dimora, come Dio Padre le ha ordinato, né formarli, nutrirli e generarli alla vita eterna come loro madre, né averli come propria eredità, formarli in Gesù Cristo e formare Gesù Cristo in loro; porre nel loro cuore le radici delle sue virtù ed essere la compagna indissolubile dello Spirito Santo, ella non potrebbe, dico, compiere tutto ciò se non avesse il diritto e il potere sulle loro anime, per una singolare grazia dell'Altissimo; il quale, avendole dato potere sul suo Figlio unico e naturale, glielo ha dato anche sui suoi figli adottivi. Maria è la Regina del cielo e della terra per grazia, come Gesù ne è il Re per natura e per conquista (…) noi la possiamo chiamare con i santi: Regina dei Cuori.
San Luigi Maria da Montfort – Vera Devozione 37-38)
*
Preghiera a Maria:
Ti saluto Maria, Figlia prediletta del Padre.
Ti saluto Maria. madre mirabile del figlio.
Ti saluto Maria, sposa fedelissima dello Spirito Santo.
Madre misericordiosa,
ammettimi oggi tra coloro che tu ami,
istruisci, nutri, guidi e proteggi come tuoi figli.
Regina del cielo, non permettere che qualcosa in me
si sottragga al tuo dominio.
Se mai vi fosse, fin d'ora vi rinuncio.
Ave Maria
*
Tota pulchra es Maria,
et macula originalis non es in te.
Tu gloria Ierusalem,
tu laetitia Israel,
tu honorificentia populi nostri,
tu advocata peccatorum.O Maria! O Maria!
Virgo prudentissima,
Mater clementissima,
ora pro nobis,
intercede pro nobis,
ad Dominum Iesum Christum.

5 GIORNO

*

La morte è venuta a causa di un uomo; ma a causa di un uomo è venuta pure la salvezza. Il primo uomo cadde nel peccato; il secondo risollevò colui che era caduto.
La donna è difesa dalla donna. La prima aprì la via al peccato; la seconda favorì l’ingresso alla giustificazione. Quella seguì il consiglio del serpente; questa presentò l’uccisore del serpente e generò l’autore della luce. Quella, mediante il legno, introdusse il peccato; questa al contrario, sempre mediante il legno, introdusse il bene. Per legno intendo la croce; e il frutto di questo legno è sempre verde e diventa vita immortale per quelli che lo gustano.
San Gregorio Nisseno (+ 392)

Solo a Maria Dio ha dato le chiavi delle segrete stanze del divino amore, e il potere di entrare nelle sublimi e più segrete vie della perfezione, e di farvi entrare gli altri. Solo Maria fa entrare nel paradiso terrestre i miseri figli di Eva l'infedele, per passeggiarvi gioiosamente con Dio, per mettersi al sicuro dai propri nemici e per nutrirsi deliziosamente e senza più temere la morte, del frutto degli alberi della vita e della conoscenza del bene e del male; e per dissetarsi con lunghi sorsi alle acque celesti di questa bella fontana che in esso zampilla con abbondanza. O meglio: essendo proprio lei questo paradiso terrestre, questa terra vergine e benedetta da cui Adamo ed Eva, peccatori, sono stati scacciati, non fa entrare presso di lei se non quelli e quelle che vuole, per farli diventare santi.
(San Luigi Maria da Montfort – Vera Devozione 45)

Preghiera a Maria:
Ti saluto Maria, figlia prediletta del Padre.
Ti saluto Maria, madre mirabile del Figlio.
Ti saluto Maria,sposa fedelissima dello Spirito Santo.
Ti saluto Maria, Tempio augusto della Santissima Trinità.
O Figlia del Re dei re,
il cui splendore più vivo è quello interiore,
non permettere che io mi disperda
dietro le cose visibili e passeggere.
Fa' invece che per un'abbondanza di grazie,
io viva sempre nell'intimo della mia anima,
per trovarvi Dio, mia felicità,
mio tesoro, mio onore, mia gloria e mio riposo.
Ave Maria

Tota pulchra es Maria,
et macula originalis non es in te.
Tu gloria Ierusalem,
tu laetitia Israel,
tu honorificentia populi nostri,
tu advocata peccatorum.O Maria! O Maria!
Virgo prudentissima,
Mater clementissima,
ora pro nobis,
intercede pro nobis,
ad Dominum Iesum Christum.

6 GIORNO

*

Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te (Lc 1,28). Che cosa vi è di più sublime di questa gioia, o Vergine Madre? Che cosa vi può essere di più eccellente di questa grazia, che tu sola hai ottenuto da Dio? Che cosa si può pensare di più amabile e di più splendido di essa? L’evento prodigioso che si scorge in te precede ogni cosa; tutto giace al di sotto della tua grazia; tutte le cose, anche le più eccellenti, occupano il secondo posto e ricevono uno splendore meno luminoso.
Il Signore è con te. Chi oserebbe contendere con te? Dio procede da te. Chi non sarà subito sconfitto? Allora, chi, piuttosto, non preferirà assegnarti con gioia il primato e la superiorità? Perciò, scorgendo che i tuoi privilegi superano quelli di ogni creatura, con grandissimo plauso a te dico: Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te. La gioia viene, infatti, partecipata da te non solo agli uomini, ma anche alle potenze dell’alto.
San Sofronio di Gerusalemme (+638)

Maria è signora della Sapienza, non perché ella stia al di sopra della divina Sapienza, vero Dio, o perché la eguagli: sarebbe una bestemmia il pensarlo o il dirlo; ma perché Dio Figlio, la Sapienza eterna, si è sottomesso perfettamente a Maria come a sua madre. E perché le ha conferito un incomprensibile potere materno e naturale su se stesso, non solamente durante la vita in terra, ma anche in cielo, poiché la gloria non distrugge la natura ma la perfeziona. Per questo, nel cielo, Gesù è più che mai figlio di Maria, e Maria madre di Gesù.
Come tale, Maria ha potere su di lui ed egli le è in qualche modo sottomesso, perché così gli piace. Ciò significa che Maria, per le sue potenti preghiere e per la sua divina maternità, ottiene da Gesù tutto quello che vuole, dona Gesù e lo produce nelle anime che vuole, ogni giorno.
(San Luigi Maria da Montfort – L’amore dell’eterna Sapienza 205)

Ti saluto, Maria,
Figlia prediletta dell’eterno Padre,
Madre ammirabile del Figlio,
Sposa fedele dello Spirito Santo,
Tempio vivo della Santissima trinità.
Ti saluto regale Signora!
A te tutto è sottomesso in cielo e sulla terra.
Fa che per mezzo dello Spirito Santo,
tuo fedele Sposo, e di te che glis ei fedele Sposa,
sia formato eprfettamente nei nostri cuori Gesù,
tuo amatissimo Figlio,
alla maggior gloria del Padre
per tutti i secoli dei secoli. Amen

Tota pulchra es Maria,
et macula originalis non es in te.
Tu gloria Ierusalem,
tu laetitia Israel,
tu honorificentia populi nostri,
tu advocata peccatorum.O Maria! O Maria!
Virgo prudentissima,
Mater clementissima,
ora pro nobis,
intercede pro nobis,
ad Dominum Iesum Christum.

7 GIORNO

*

Lei è il vello immacolato (cf. Gdc 6, 36) che era stato posto nell’aia terrena, e nel quale senza risparmio riempì tutta la terra inaridita dallo smisurato peso dei mali, e quindi a sua volta la prosciugò dall’umidità delle passioni che s’infiltrava nella carne; lei, il fertile ulivo piantato nella casa di Dio, dal quale lo Spirito Santo avendo preso il corporeo virgulto (cf. Gn 8, 11) riportò alla natura umana sbattuta dalle tempeste la pace lietamente annunziata dall’alto; lei, il giardino sempre verde ed incorruttibile nel quale fu piantato l’albero della vita (cf. Gn 2, 9) che fornisce liberamente a tutti il frutto dell’immortalità; lei, il frutto della nuova creazione nel quale rigurgita l’acqua della vita; lei, l’esultanza delle vergini, il sostegno dei fedeli, il diadema della Chiesa, il marchio dell’ortodossia, la misura legittima della verità, il vestito della continenza, il variopinto mantello della virtù, la fortezza della giutizia, il vanto della santa Trinità secondo la narrazione evangelica: “Lo Spirito Santo discenderà su di te e su di te stenderà la sua ombra la potenza dell’Altissimo: colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio” (Lc 1, 35)
San Germano di Costantinopoli (+ 730)

Felice, mille volte felice quaggiù, l'anima alla quale lo Spirito Santo rivela il segreto di Maria per conoscerla, ed alla quale apre questo giardino chiuso perché vi entri, questa fonte sigillata perché vi attinga e beva ad ampie sorsate le acque vive della grazia! In questa amabile creatura tale anima troverà solo Dio, senza creature, ma Dio nello stesso tempo infinitamente santo e sublime, infinitamente condiscendente e proporzionato alla sua debolezza. Poiché Dio si trova dappertutto, dappertutto lo si può trovare, perfino nell'inferno; ma non esiste un luogo dove la creatura possa trovarlo più vicino a sé e più proporzionato alla propria debolezza all'infuori di Maria, perché a questo scopo vi discese. In ogni altro luogo egli è il pane dei forti e degli angeli: in Maria è il pane dei figli.
(San Luigi Maria da Montfort – Il segreto di Maria 20)

Preghiera a Maria
Ti saluto, Maria, Figlia prediletta dell’eterno Padre, Madre ammirabile del Figlio, Sposa fedele dello Spirito Santo, Tempio vivo della Santissima trinità. Ti saluto regale Signora! A te tutto è sottomesso in cielo e sulla terra. Fa che per mezzo dello Spirito Santo, tuo fedele Sposo, e di te che gli sei fedele Sposa, sia formato perfettamente nei nostri cuori Gesù, tuo amatissimo Figlio, alla maggior gloria del Padre per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Ave Maria...

Tota pulchra es Maria,
et macula originalis non es in te. Tu gloria Ierusalem, tu laetitia Israel, tu honorificentia populi nostri, tu advocata peccatorum. O Maria! O Maria! Virgo prudentissima, Mater clementissima, ora pro nobis, intercede pro nobis, ad Dominum Iesum Christum.

8 GIORNO

*

Se, infatti, Dio ha dato ai suoi santi il regno dei cielo tutto intero, e se con una sola parola ha aperto il paradiso al ladro, con maggior ragione vi ha introdotto colei che gli ha offerto la dimora nel suo grembo, colei che egli stesso ha creato, egli stesso plasmato, e nella quale ha preso carne.

Lei, la santa e la tutta bella, la venerabile, che fu giudicata degna d’ogni gioia; lei, madre e vergine; lei, pura e senza macchia; lei che allattò colui che fece scorrere il miele dalla roccia (cf. Sal 80, 17); lei che nutrì nelle sue braccia colui che non ha bisogno di nutrimento; lei meritò di generare nella sua carne il creatore, che si fece sui figlio. Lei, nasce pura e immacolata come i cherubini, lei che è d’una argilla pura e immacolata.

Teotecno di Livia (sec. VI / VII)

O Madre ammirabile! presentami al tuo caro Figlio, in qualità di schiavo per sempre: perché dopo avermi riscattato per mezzo tuo, per mezzo tuo mi accolga.


O Madre di misericordia! fammi la grazia di ottenere la vera Sapienza di Dio e di mettermi per questo nel numero di coloro che tu ami, istruisci, nutri e proteggi come tuoi figli e tuoi schiavi.

O Vergine fedele! rendimi in ogni cosa un così perfetto discepolo e schiavo della Sapienza incarnata, Gesù Cristo, tuo Figlio, da poter giungere, per la tua intercessione e sul tuo esempio, alla pienezza della sua età sulla terra e della sua gloria nei cieli.

(San Luigi Maria da Montfort – L’amore dell’eterna Sapienza 227)

Preghiera a Maria:
«Ti saluto, Maria, figlia prediletta del Padre.
Ti saluto, Maria, madre mirabile del Figlio.
Ti saluto, Maria, sposa fedelissima dello Spirito Santo.
Ti saluto, Maria, tempio augusto della santissima Trinità.
Ti saluto, Maria, amata Signora, tenera Madre,
Regina del mio cuore! […]

O Figlia del Re dei re,
il cui splendore più vivo è quello interiore, […]
fa’ che per mezzo dello Spirito Santo, tuo fedele Sposo,
e di te che gli sei fedele Sposa, sia formato perfettamente
nei nostri cuori Gesù, tuo amatissimo Figlio,
alla maggior gloria del Padre,
per tutti i secoli dei secoli. Amen».
Ave Maria
*
Tota pulchra es Maria,
et macula originalis non es in te.
Tu gloria Ierusalem,
tu laetitia Israel,
tu honorificentia populi nostri,
tu advocata peccatorum.
O Maria! O Maria!
Virgo prudentissima,
Mater clementissima,
ora pro nobis,
intercede pro nobis,
ad Dominum Iesum Christum.

9 GIORNO

*

O santissima Vergine, chi ti attribuisce tutte le cose venerande e gloriose, non certo vien meno dalla verità, ma resta piuttosto al di sotto della dignità. Deh, riguardaci dal cielo propizia! Governaci ora nella pace; e conducendoci poi senza confusione dinanzi al trono del Giudice, facci partecipi di sedere alla tua destra, per essere rapiti al cielo e diventare con gli angeli cantori dell’increata e sostanziale Trinità, conosciuta e glorificata nel Padre, nel Figlio e nello Spirito Santo, ora e sempre e per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Basilio di Seleucia (+468)

I santi hanno detto cose mirabili di questa santa città di Dio; e, come essi stessi confessano, non sono mai stati così eloquenti e felici come quando hanno parlato di lei. Inoltre, affermano con vigore che non si può intravedere l'altezza dei suoi meriti, da lei innalzati fino al trono della Divinità; misurare l'ampiezza della sua carità, da lei estesa oltre i confini della terra; comprendere la grandezza della sua potenza, esercitata perfino su Dio; scrutare la profondità della sua umiltà e di tutte le sue virtù e grazie, che sono come un abisso. Con i santi bisogna allora affermare in tutta verità: De Maria nunquam satis. Maria non è stata ancora abbastanza lodata, esaltata, onorata, amata e servita. Ella merita ancor più lodi, attenzioni, affetti e servizi.

(San Luigi Maria da Montfort – Vera Devozione 7.10)

***

Preghiera a Maria:

Ti saluto, Maria, tempio augusto della santissima Trinità.
Ti saluto, Maria, amata Signora,
tenera Madre, Regina del mio cuore!
Dopo Gesù, sei la mia vita, dolcezza e speranza,
il mio cuore e la mia anima;
Sono tutto tuo e tutto quanto possiedo ti appartiene,
o Vergine benedetta più di ogni altra creatura.
Ave Maria

***
Tota pulchra es Maria,
et macula originalis non es in te.
Tu gloria Ierusalem,
tu laetitia Israel,
tu honorificentia populi nostri,
tu advocata peccatorum.
O Maria! O Maria!
Virgo prudentissima,
Mater clementissima,
ora pro nobis,
intercede pro nobis,
ad Dominum Iesum Christum.

Ultimi Articoli

Commenti al messaggio di Medjugorje
Commenti al messaggio di Medjugorje
Parole di Accoglienza , Padre Olivier Maire
Parole di Accoglienza , Padre Olivier Maire
Maggio, un mese con Maria
Maggio, un mese con Maria
DONAZIONI